Logo

Attualmente sei su:

Logo

> Disturbi dell'alimentazione

Programmi di gestione dei disturbi dell'alimentazione

 

Il trattamento dei disturbi dell'alimentazione (anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata, disturbi dell'alimentazione NAS) proposto dallo studio si basa sulla terapia cognitivo comportamentale.
Il trattamento è condotto da uno psicoterapeuta affiancato da una dietista specializzata nel trattamento dei disturbi dell'alimentazione.
Cognitivo comportamentale significa che analizza principalmente i pensieri (cognitivo) e i comportamenti (comportamentale) implicati nello sviluppo e nel mantenimento dei disturbi dell'alimentazione.
Il percorso per la gestione del disturbo alimentare ha come obbiettivo l'interruzione dei fattori di mantenimento del disturbo alimentare presenti nel paziente.
Il trattamento è personalizzato e ha l'obiettivo di aiutare il paziente a sviluppare una valutazione di sè meno dipendente dal peso e dalla forma del corpo, interrompendo i principali meccanismi che operano nel mantenere il disturbo dell'alimentazione.

Il trattamento terapeutico è basato su colloqui individuali e segue 2 binari:
il primo affronta i problemi riguardanti l'alimentazione: le abbuffate, i comportamenti di compenso, il peso corporeo e gli altri fattori di mantenimento specifici;
il secondo affronta lo schema di autovalutazione disfunzionale ed i fattori di mantenimento eventualmente presenti.

L'equipe è composta dallo Psicologo, dal Dietista e sono previste un paio di visite con un medico specialista per monitorare le complicanze mediche associate ai disturbi dell'alimentazione.

Lo Psicologo è il terapeuta che vede per primo il paziente; gli incontri iniziali sono di psicoeducazione ed hanno lo scopo di valutare le variabili psicologiche che possono mantenere il disturbo dell’alimentazione e valutare la motivazione ad iniziare la terapia.

Una volta deciso di iniziare il percorso, il paziente incontra la Dietista che si occupa del comportamento alimentare e della normalizzazione del peso corporeo.

Nel frattempo chiediamo al paziente di attivarsi per una visita con il Medico di riferimento del Centro Aidap per la valutazione diagnostica e per la cura delle eventuali complicanze fisiche presenti.

Una volta iniziata la terapia gli incontri avranno cadenza settimanale con lo Psicologo e ogni 15 - 20 giorni con la Dietista.