Logo

Attualmente sei su:

Logo

> Marco Vaccari

Dr. Marco Vaccari
Psicologo - Psicoterapeuta
Specialista in Psicoterapia Funzionale Corporea

Dottor Marco Vaccari

Nato a Modena il 18/7/1975 si è laureato in Psicologia ad indirizzo "Clinico e di comunità" presso l'Università degli studi di Padova nel 2001.

Abilitato all'esercizio della professione, è iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna dall'anno 2003. Specializzato in Psicoterapia Funzionale Corporea c/o la Scuola Europea di Psicoterapia Funzionale nel 2006.

Iscritto nella Sezione degli Psicologi Psicoterapeuti all'interno dell'Albo degli Psicologi della Regione Emilia Romagna dal 2006.

Ha conseguito i seguenti titoli:

- Master in "Lettura del corpo e tecniche di Bioenergetica" nel 2001 c/o l'Istituto Riza di Medicina Psicosomatica (Milano);
 

- Corso di Perfezionamento in Psicologia dello Sport nel 2001 (Gestione del gruppo- squadra e Tecniche di Programmazione Neurolinguistica applicate alla Top performance sportiva) c/o l'Università degli studi di Siena;
 

- Master in Gestione delle Risorse Umane nel 2003 c/o la Scuola di Formazione Manageriale STOGEA (Bologna) con competenze in Selezione del personale, Comunicazione, Formazione, Organizzazione aziendale;
 

- Corsi di aggiornamento e Specializzazione accreditati E.C.M. sui Disturbi del Comportamento Alimentare, dal 2004 al 2007 presso l'Azienda U.S.L. di Reggio Emilia:
 

* "Come e quando mettersi a dieta"
* "Disturbi dell'alimentazione, dipendenze e disturbi di personalità"
* "La presa in carico e la gestione clinica dei casi di disturbo del comportamento alimentare"
*"Up-date sui disturbi del comportamento alimentare: gli ultimi aggiornamenti scientifici"
*"Up date sui DCA: gli ultimi aggiornamenti scientifici sugli aspetti medico internistici e nutrizionali"
*"I giovani, le mode e l'immagine corporea"
*"Corso aziendale per la diagnosi ed la cura dei DCA: assessment della persona con DCA, l'intervista strutturata coi DCA (Ida)

- Corso di formazione in Kinesiologia Applicata e Terapia Craniosacrale per il conseguimento del titolo di Operatore di base in Kinesiopatia Osteopatica, dal 2007 al 2012, presso il Centro di Kinesiologia Transazionale di Modena.

Corsi frequentati: Wellness, Wellness Avanzato, Cibus, Somatoemotività, Introduttivo al Cranio Sacrale, Corso propedeutico alla Kinesiologia Transazionale, Barometro Comportamentale, Unwinding fasciale Base, Unwinding fasciale Avanzato, Master di approfondimento sullo Sfenoide.

- Corso in Biodinamica Viscerale, nel 2011 c/o Centro Italiano per le terapie Cranio Sacrali di Latina, con il Prof. Michael Kern. 

- Specializzazione in Sessuologia Clinica: Psicoterapia Mansionale Integrata nel 2013, c/o il Centro italiano di sessuologia di Bologna. Prof. Giorgio Rifelli.


Esperienze lavorative

Psicologia clinica, consulenza e psicoterapia

- Dal 2003 attività libero-professionale con prestazioni di consulenza psicologica individuale e di coppia, sostegno psicologico e, dal 2006, di psicoterapia in ambulatorio privato;

- Dal 2005 al 2011 attività di consulente clinico c/o il Centro di Consulenza Familiare della Diocesi di Carpi (Mo) con interventi individuali, di coppia e familiari; consulente e coordinatore di équipe multidisciplinare all'interno del progetto "Oltre lo specchio", percorsi di aiuto a persone che soffrono di disturbi del comportamento alimentare e loro familiari (finanziato dal Comune di Carpi e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Carpi);

- Dal 2006 al 2008 frequenza volontaria come psicologo psicoterapeuta con interventi individuali e di gruppo c/o l'Azienda U.S.L. di Reggio Emilia - Programma Aziendale di Salute Mentale e Dipendenze Patologiche (sistema DCA);

- Dal 2008 al 2010 consulenza triennale in qualità di Consigliere Onorario in ambito Civile e Penale c/o la Corte d'Appello di Bologna - Sezione minorenni.


Ricerca

- Dal 2004 al 2006 contratto libero-professionale c/o l'Azienda U.S.L. di Reggio Emilia in qualità di psicologo clinico ricercatore nell'ambito del progetto "Valutazione dello stato di gravità dei pazienti alcolisti";

- Dal 2009 al 2011 collaborazione in qualità di psicologo ricercatore per il progetto F47, ricerca sulla relazione tra abitudini alimentari, relazioni ed emozioni condotta con le scuole superiori di Carpi, Mirandola e Finale Emilia (finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Mirandola).


Formazione e Consulenza

- Da Maggio 2007 a Ottobre 2008 collaborazione libero-professionale c/o "Change S.R.L. Consulenza e Formazione", con attività di formatore in materia di Comunicazione, Stress, Gestione del panico, Processi formativi, Rischio psico-sociali, Gestione delle emozioni e dei conflitti, Mobbing, Leadership. Autore dello strumento "Stressor", per misurare lo stress lavoro-correlato in contesti aziendali;

- Dal 2008 collaborazione libero-professionale c/o il Centro multimediale regionale "Luoghi di prevenzione" di Reggio Emilia in qualità di conduttore di percorsi didattico-esperenziali per scuole medie e superiori: i temi trattati sono inerenti la promozione della salute e gli stili di vita (stress, fumo, alcol, sostanze stupefacenti, alimentazione, emozioni e identità). Formatore in percorsi rivolti ai medici nutrizionisti sui disturbi del comportamento alimentare; Coordinatore per i percorsi di prevenzione ai disturbi del comportamento alimentare rivolti alle scuole medie superiori;

- Dal 2009 collaborazione libero-professionale con la "Fondazione Scuola Interregionale di Polizia Locale" di Modena in qualità di formatore. Materie: Comunicazione, Tecniche di gestione del conflitto e Team building;

- Nel 2010 collaborazione libero-professionale con "NoveZero Consulenza e Formazione" in qualità di formatore all'interno di un progetto di Psicologia dello Sport (progetto In-Tra) c/o la Società Sportiva Reggiolo Calcio;

- Dal 2012 socio dell'Associazione "La Ca'" di Medolla, che promuove attività solidali per le persone vittime del sisma in Emilia del 2012.

- Dal 2012 partner in Seven Factory, società di consulenza e formazione.


Partecipazioni a Convegni e Corsi come relatore

- Convention Ambiente e Lavoro di Modena. Comunicazione orale dal titolo: "Stresspoint: il tuo servizio per valutare, ridurre ed eliminare gli stressors lavoro correlati come da D.lgs 81/08", 8 Ottobre 2008;

- Congresso "New normalities, new pathologies, new practices - 6th European AEPEA Congress on Psychopathology in Childhood and Adolescence" Presentazione del Poster "F.4.7 Adolescenti e disturbo alimentare: Il cibo come termometro della condizione psicologica, emotiva e relazionale degli adolescenti dentro e fuori dalla famiglia. Un'indagine sul territorio Area nord della Provincia di Modena", 5 Maggio 2011;

- Corso accreditato E.C.M. "L'intervento funzionale nei disturbi alimentari". Comunicazione orale dal titolo: "Linee guida: come riconoscere l'insorgenza di un disturbo alimentare e percorsi possibili di cura", 25 Giugno 2011 c/o il Centro di Psicologia e Psicoterapia Funzionale di Padova.
 

Il mio lavoro con i pazienti

Mi occupo di consulenza, sostegno psicologico e psicoterapia con adolescenti ed adulti.
Osservo i sintomi come le doglie di un travaglio difficile, spesso doloroso, che chiede di evolvere in un cambiamento esistenziale: il percorso di terapia assume allora il valore di conoscenza e revisione di sé, finalizzato al raggiungimento di un equilibrio più evoluto ed aggiornato. Il lavoro avviene su un piano profondo, attraverso il coinvolgimento del corpo e delle emozioni che lo abitano e lo plasmano. Gli strumenti che utilizzo sono calibrati sulle caratteristiche e sui bisogni del paziente, oltre che funzionali al progetto terapeutico formulato in fase iniziale e sempre condiviso nella relazione.

Da quando è iniziato il mio cammino post universitario ho rapidamente maturato la consapevolezza di voler coinvolgere il corpo nel processo terapeutico. Così ho completato la mia specializzazione in Psicoterapia Funzionale Corporea, ma nel frattempo non ho rinunciato ad esplorare e sperimentare. Da sei anni, con grande passione, ho intrapreso lo studio della Kinesiologia Applicata e della Terapia Cranio Sacrale, che mi hanno consentito di approfondire ulteriormente la comprensione dei complessi legami mente-corpo.
Nel 2007 conosco e intraprendo un'importante collaborazione professionale con la Dietista Lisa Reverberi di Reggio Emilia, con cui condivido diversi pazienti. Insieme creiamo un protocollo denominato "Emo-training", finalizzato a ridurre lo stress e facilitare la gestione delle emozioni in pazienti sottoposti a regime ipocalorico.
Pratico la Terapia Mansionale Integrata per disturbi sessuali.
 

Per chi desidera approfondire:

Psicoterapia Funzionale Corporea
http://www.psicologiafunzionale.it
http://www.psicorporea.it
Dott.ssa Lisa Reverberi
http://www.dietistareverberi.it

Centro Italiano di Sessuologia
http://www.cisonline.net

Associazione La Cà
http://www.associazionelaca.it

Seven Factory
http://sevenfactory.it


Riceve presso
 

- Studio di Consulenza e Psicoterapia Dr. Marco Vaccari
Via Placido Rizzotto 50 – 41126 Modena
- Studio di Consulenza Nutrizionale e Psicologica Dr.ssa Lisa Reverberi
Via De Gasperi 44 - Reggio Emilia

 

Emotraining: il cibo, il corpo e le emozioni

Quanto peso hanno le nostre emozioni, rispetto all'obiettivo di seguire con successo una dieta?
Quanto incide lo stress delle nostre vite sulla possibilità di perdere peso?

Siamo tutti dentro un ingranaggio molto potente, che ci chiede di essere lavoratori efficienti e produttivi, presenti e attenti con le persone della nostra famiglia, forti e creativi di fronte ai tanti problemi della vita; non ultimo, sappiamo che è molto importante avere un corretto stile di vita fatto di sana alimentazione e costante esercizio fisico. Ma anche per questo ci vuole energia. Quanta ne serve per tutte queste aspettative? Quanta ne rimane per fare la dieta? Sì, perché fare una dieta significa, innanzitutto, spendere molte energie. Sono le risorse che il corpo impiega per adattarsi ad un differente budjet calorico. Quelle che servono per deprivarsi di una primaria fonte di gratificazione qual'è il cibo e tollerare la frustrazione che ne consegue. Quelle necessarie per organizzare in modo differente la spesa, i pasti, le abitudini individuali e familiari, come rinunciare a qualche cena con gli amici o qualche pranzo della domenica. La "questione energetica", intesa appunto come le risorse fisiche, emotive e di tempo a disposizione, sono un fattore decisivo nel determinare il successo di una dieta.

Proprio in relazione a questi aspetti cruciali è stato pensato un percorso di accompagnamento alla dieta, che abbiamo denominato "Emotraining".

Che cos'è: si tratta di un protocollo costruito per recuperare e ottimizzare le risorse fisiche ed emotive di una persona, in modo da rendere più facilmente sostenibile la fatica e lo stress di un regime ipocalorico.

Quanto dura: la durata del percorso è di 12 sedute a cadenza settimanale, della durata di 1 ora l'una. In caso di necessità particolari e, sempre in base alle caratteristiche e alle disponibilità individuali, il percorso può essere ricalibrato e personalizzato.

Il metodo: Emotraining è un protocollo creato ad hoc, selezionando tecniche fra le più efficaci e recenti nel campo del bodywork e della psicoterapia corporea.

Il protocollo prevede una prima fase di lettura e comprensione, in cui si valuta la condizione psichica, fisica ed emotiva dalla persona, si fa una stima complessiva del livello di stress, si verifica la motivazione a fare la dieta e si individuano i significati e gli usi emotivi del cibo che contraddistinguono la persona. Successivamente si inizia a lavorare sulle tensioni psichiche e somato- emotive in maniera graduale e rispettosa, facilitando il recupero progressivo delle proprie risorse e ripristinando un ritmo interiore più sostenibile e naturale.
Il protocollo include tecniche che possono essere apprese e autogestite dal paziente, per accrescere le capacità di ognuno nel conoscersi e padroneggiare le proprie criticità.

A chi è rivolto: Il protocollo Emotraining è rivolto a tutti coloro che faticano a seguire la dieta, riconoscendo in questa difficoltà il peso di una vita molto dispendiosa e stressante, che non lascia energie sufficienti per deprivarsi anche del cibo.

N.B. il protocollo Emotraining non è una psicoterapia e non è da intendersi in nessun modo come sostitutivo di una psicoterapia, pertanto è precluso a pazienti che soffrono di Disturbi del comportamento alimentare. Prima di accedere ad Emotraining i pazienti vengono sottoposti ad un accurato iter diagnostico: a coloro che soffrono di una forma di disturbo alimentare, come a coloro che presentano un malessere psichico o emotivo franco e significativo, viene data l'indicazione di seguire un percorso di psicoterapia.