Logo

Attualmente sei su:

Logo

> Dott.ssa Petra Bertoli

Psicologo – Psicoterapeuta Cognitivo Comportamentale

Conseguita la laurea in Psicologia Clinica nel 2010 all’Università degli studi di Bologna, mi sono poi specializzata in Psicoterapia Cognitivo-comportamentale presso la scuola di specializzazione Studi Cognitivi di Modena.


Ho conseguito il 1st Certificate of Professional Traning in Eating Disorder and Obesity per il trattamento dei Disturbi dell’alimentazione e dell’obesità attraverso la CBT-E ( Terapia Cognitivo comportamentale migliorata).

Sono operatore certificato di primo livello della tecnica EMDR, trattamento di elevata efficacia per il Disturbo Post-traumatico da stess.


Ha partecipato a diversi traning formativi: Psicoterapia dei disturbi sessuali e di coppia; Schema therapy, Mindfulness.

Ho collaborato con il servizio di “Psicologia Clinica adulti” dell’azienda A.U.S.L. di Sassuolo dal 2011 al 2014
Responsabile, dal 2012 al 2013, per il distretto ceramico ( Sassuolo e comuni limitrofi) del progetto “Pro Youth”, finanziato dalla comunità europea, atto alla prevenzione dei Disturbi dell’Alimentazione e del disagio psicologico negli adolescenti e nei giovani adulti.

Ho collaborato come libero professionista con la cooperativa sociale “Casa Mamma Margherita” di Formigine (Mo) ed attualmente collaboro con la cooperativa sociale Orinone 80 di Magreta (Mo).
Svolgo la mia attività nel mio studio privato a Sassuolo e presso l’Unità Operativa locale dell’ A.I.D.A.P. di Reggio Emilia, in collaborazione con la Dott.ssa Lisa Reverberi.

Le mie aree cliniche di specializzazione sono:

 

  • Disturbi dell’alimentazione e Obesità;
  • Disturbi d’ansia
  • Disturbi dell’umore
  • Disturbo Post-traumatico da stress;
  • Disturbi sessuali e di coppia;
  • Disturbi di Personalità.

 

Cos’è la terapia cognitivo-comportamentale e perché sceglierla?

La terapia cognitivo-comportamentale come esplicita il termine è il frutto dell’incontro tra due approcci: quello cognitivo e quello comportamentale.
La terapia cognitiva si basa sull’assunto che il disagio psicologico e la sofferenza emotiva derivino dalle nostre credenze e dai nostri schemi disfunzionali sulla realtà. Questa terapia mira, perciò, a modificare i nostri modelli di pensiero distorti sostituendoli con altri più razionali e adattivi.
La terapia comportamentale invece ha come scopo all’apprendimento di nuove reazioni alle situazioni che solitamente ci creano difficoltà. Aiuta a rilassare corpo e mente.

La terapia cognitivo comportamentale è scientificamente fondata: numerosi studi controllati ne dimostrano l’efficacia e la definiscono come il trattamento migliore per la maggior parte dei disturbi psicologici.
È una terapia breve, orientata allo scopo e focalizzata a risolvere i problemi attuali.
Attraverso questa terapia il terapeuta collabora con il paziente, che a sua volta “lavora” ed impara specifiche abilità e tecniche centrate al trattamento del disturbo da utilizzare per il resto della vita. Queste competenze riguardano l’identificazione di modi distorti di pensiero, la loro modificazione e il cambiamento di comportamenti disadattavi.