Disturbi dell’Alimentazione

Disturbi dell’Alimentazione

Dal primo contatto per seguire i tuoi obiettivi

Il trattamento dei disturbi dell’alimentazione (anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbo da alimentazione incontrollata, disturbi dell’alimentazione NAS) proposto dallo studio si basa sulla terapia cognitivo comportamentale.

Il trattamento è condotto dallo psicoterapeuta affiancato dal dietista (in questo caso la terapia è sempre integrata, il dietista non segue da solo i pazienti).

Cognitivo comportamentale significa che analizza principalmente i pensieri (cognitivo) e i comportamenti (comportamentale) implicati nello sviluppo e nel mantenimento dei disturbi dell’alimentazione.

Il percorso per la gestione del disturbo alimentare ha come obiettivo l’interruzione dei fattori di mantenimento del disturbo alimentare presenti nel paziente.

Il trattamento è personalizzato e ha l’obiettivo di aiutare il paziente a sviluppare una valutazione di sè meno dipendente dal peso e dalla forma del corpo, interrompendo i principali meccanismi che operano nel mantenere il disturbo dell’alimentazione.

Il trattamento terapeutico è basato su colloqui individuali e segue due binari:

  • il primo affronta i problemi riguardanti l’alimentazione: le abbuffate, i comportamenti di compenso, il peso corporeo e gli altri fattori di mantenimento specifici;
  • il secondo affronta lo schema di autovalutazione disfunzionale ed i fattori di mantenimento eventualmente presenti.

L’equipe è composta dallo Psicologo e dal Dietista.

Lo Psicologo è il terapeuta che vede per primo il paziente; gli incontri iniziali sono di psicoeducazione ed hanno lo scopo di valutare le variabili psicologiche che possono mantenere il disturbo dell’alimentazione e valutare la motivazione ad iniziare la terapia.

Una volta deciso di iniziare il percorso, il paziente incontra il Dietista che si occupa del comportamento alimentare e della normalizzazione del peso corporeo.

Suggeriamo al paziente, inoltre, di attivarsi per una visita con il Medico di riferimento del Centro Aidap per la valutazione diagnostica e per la cura delle eventuali complicanze fisiche presenti.

Una volta iniziata la terapia gli incontri avranno cadenza settimanale con lo Psicologo e ogni 15 – 20 giorni con il Dietista.

“Studio di consulenza nutrizionale e benessere psicologico”, perché, ove ce ne sia bisogno, avvalersi della collaborazione di  psicologi fornisce al paziente una terapia integrata attenta e completa.

AIDAP

Associazione Italiana Disturbi dell’Alimentazione e del Peso

AIDAP è un’associazione indipendente autonoma, senza fini di lucro ed è riconosciuta come società medico scientifica dalla Federazione delle Società Medico Scientifiche Italiane (FISM).

Lo studio accoglie l’Unità Operativa Locale di Reggio Emilia
I centri AIDAP non svolgono attività terapeutica, ma interventi di informazione, attività didattica e di ricerca sui disturbi dell’alimentazione e obesità per promuovere la conoscenza delle terapie e dei programmi di prevenzione che hanno un’evidenza di efficacia.

Visita il sito
AIDAP SEDE CENTRALE